Funnel in inglese significa imbuto ed è per questo che questo termine viene utilizzato per denominare una tecnica utilizzata molto nel marketing e serve per attirare un numero elevato di clienti che navigano in rete.

 

Cos’è il funnel di vendita

 

Questo termine viene utilizzato perché nel marketing la forma ad imbuto degli affari significa attirare molti clienti che si trasformeranno in denaro.

Alla fine può succedere che, dopo il lancio di vendita, il potenziale cliente non arriverà alla fine dell’imbuto ma in ogni caso avrà apportato denaro.

Quindi la cosa più importante è far entrare entrare il cliente nel funnel di vendita e trattenerlo.

 

Come funziona il funnel di vendita

 

Come ogni strategia di marketing che si rispetti, il funnel di vendita ha le sue condizioni.

Riassumendo in breve, queste condizioni, fanno parte di una specie di classifica infatti, la prima, cioè quella di inculcare la consapevolezza della soddisfazione nei riguardi di un prodotto, viene denominata TOFU cioè top of the tunnel, le altre condizioni cioè quelle centrali prendono il nome di MOFU cioè middle of the funnel.

A metà classifica ci sono le fasi che consentono al cliente di prendere confidenza con il prodotto con la sicurezza che non si rivolga alla concorrenza.

Altra fase centrale è che la ricerca delle informazioni deve essere semplice e ci deve essere una situazione di rapporto qualità prezzo equiparata.

Ed infine, ultima ma assolutamente da non sottovalutare è la fase del BOFU cioè bottom of the funnel.

Questa è la condizione finale cioè quella che porta il cliente all’acquisto, una nuova transazione per il venditore e soldi in cassa.

 

Perché innalzare un funnel di vendita

 

Costruire un buon funnel di vendita significa allargare il traffico dati facenti parte del sito web.

Inoltre creare un buon rapporto di fiducia con i clienti significa creare un marketing ancora più esplosivo.

E’ importante questa fase perché purtroppo una statistica ha rivelato che un’alta percentuale di clientela non concretizza l’acquisto ma ne visita solo il sito.

Per ovviare a questa negatività molti siti si sono ingegnati creando delle campagne promozionali interessanti inserendo anche la distribuzione di gadget gratis.

Altro stratagemma efficace è quello dell’invio di mailing list e di condivisione di messaggi promozionali sui social.

 

Strumenti per attirare nel funnel potenziali clienti

 

Per poter attirare il maggior numero di clienti nel funnel, il web offre delle risorse interessanti da non sottovalutare come per esempio Facebook Adevertising e Google Adwords.

Efficace anche la condivisione sui numerosi social e il Guet Posting che rimane la tecnica più diffusa sul web per crearsi una buona reputazione.

Ovviamente quello che si può dare ai clienti attraverso questi strumenti è solo l’offerta solo che sarà data attraverso delle fasi che compongono l’imbuto.

Si parte dal prezzo più basso, allo sconto promozionale o ad altri servizi aggiuntivi, l’importante è che alla fine il cliente raggiunga la cima dell’imbuto.

L’importante è non mettere degli ostacoli all’entrata del funnel, solo così potrà interessarsi al servizio o al prodotto.